Sarah Menefee

(Chicago,1946) da più di trent’anni pubblica poesie su giornali e riviste (Acts, Compages, Channel, Baltimore Sun, People’s Tribune Volition, Left Curve, Real Fiction, Exit Zero, Gas, Working Classics, Worm in the Rain, Deluge, Beatitude, Conjunctions).

Membro del National Organizing Committee, corrispondente del “People’s Tribune”, è profondamente impegnata nel lavoro a favore degli homeless con gruppi e organizzazioni come la “San Francisco Union of the Homeless”, la “Food Not Bombs” e la “Homeless Task Force” e partecipando all’organizzazione del giornale degli homeless di San Francisco, “Street Sheet”.
Ha partecipato a molte azioni e campagne politiche (scioperi, azioni di disobbedienza civile e azioni di resistenza alle retate della polizia negli accampamenti di homeless. Portata in giudizio nel ‘91 per aver dato cibo agli affamati “senza permesso” con il gruppo “Food Not Bomb”, dopo sei mesi di campagna pubblica organizzata a suo favore le accuse sono cadute.

Vive a San Francisco dove lavora in una libreria e continua la sua opera nei movimenti culturali e politici a favore dei più poveri. Il suo “Human Star” è stato pubblicato nel 2005 dalla Factory School.

Ha pubblicato con Multimedia Edizioni “Il sangue intorno al cuore”, “Questa mano peritura” e nel 2014 Stella umana.