Valeria Raimondi

(Brescia), nel 2009 contribuisce alla costituzione del Movimento dal Sottosuolo di Montichiari, un collettivo di poeti e artisti, oggi Associazione Culturale.

Organizza reading e microfoni aperti, collabora con associazioni e movimenti impegnati su tematiche dell’ interculturalità, della libera espressione, dei diritti e dell’ambiente.

Nel 2013 realizza SCONFINA(te)MENTI, festival artistico internazionalista, in collaborazione con Circoli Arci bresciani e Movimento dal Sottosuolo, per un gemellaggio culturale con artisti e poeti Serbi. Nell’ottobre dello stesso anno è ospite dello Studentski Kulturni Centar di Kragujevac, Serbia. Nel marzo 2013 con il collettivo Donne A(t)traverso, propone il recital narrativo-teatrale “Catturate nelle trame, liberate dalle reti”.

Sue poesie appaiono all’interno di antologie poetiche del movimento mondiale “One Thousand poets for change” tra cui “Sotto il cielo di Lampedusa” (2014) e “One Thousand poets for change” (Albeggi, 2013). Nel 2011 pubblica la sua prima silloge poetica IO NO (Ex-io) (Thauma).

A giugno 2014 è prima classificata al Premio Letterario Eros & Kairòs-Festival internazionale di Poesia al femminile con una silloge in corso di pubblicazione per FusibiliaLibri.