30 Set

Festival Ottobre in Poesia 2015

festival ottobre in poesia 2015

cropped-cropped-logojpg.jpg

OTTOBREinPOESIA 2015
SostieniLaPoesia, sostienilPoP
IX Edizione
“Minoranze Resilienti”
#IoStoConErriDeLuca
Anteprime: 3, 4 settembre Cagliari
11 settembre Sassari

Sassari – Tissi – Porto Torres – Ozieri – Cagliari

Giovedì 15 ottobrePreludio Poetico e Conferenza stampa

19:00 – Ex Tappezzeria Dettori – via Marras (Sassari) – Conferenza stampa-presentazione programma festival e aperitivo poetico musicale con RITA CASIDDU, GIL DETTORI, poeti e artisti.

FESTIVAL

Giovedì 22 ottobre

10:00 – Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali – Aula Wagner – “Raising the Past and Entering it Incontro con la scrittrice irlandese MARY MORRISSY

18:00 – Biblioteca Comunale (Tissi) – “On the brink of the absolutely forbidden”: Incontro con la scrittrice irlandese MARY MORRISSY a cura di Loredana Salis e Leonardo Onida

19:00 –  Biblioteca Comunale (Tissi) – AperitivoPOP e breve presentazione del volume TissInPoesia

In collaborazione con la Cooperativa Agricola Tissese

21:30  – Vecchio Mulino  – “Come i Gatti e le Acciughe”: Spettacolo poetico-teatrale con ALESSANDRO GALLI, STEFANO COSSU e CARLO VALLE. Testo e Regia ALESSANDRO GALLI. Coproduzione “POP – La Compagnia Densa”

Ingresso spettacolo 8€ / spettacolo+cena 16€ – Per prenotare: 339 3407008 o 079 4920324

Venerdì 23 ottobre

11:00 – A scuola coi poeti. Incontri nei Licei con i poeti ospiti del Festival. Ozieri: Liceo Segni – Poesia&Amore” – Porto Torres: Liceo Paglietti – “PoesiaDiMetropoli” – Sassari: Liceo Artistico Figari – “VersiResistenti

Tissi – scuola elementare – Laboratorio poetico creativo. A cura del PoP

11:00 – Sassari, Biblioteca Comunale – “Poesia da Isole lontane”: Incontro con la poetessa delle Shetland CHRISTINE DE LUCA e presentazione in anteprima mondiale del suo nuovo libro tradotto in italiano da Francesca Romana Paci: “Questo sole furfante” edizioni TRAUBEN (Torino).

CHRISTINE DE LUCA, La prima “poetessa laureata” della Scozia (prestigiosa onorificenza dei paesi anglosassoni).

Incontro a cura di FRANCESCA ROMANA PACI e con GIUSEPPE SERPILLO. Interventi musicali del DuoArcoAma

Con la partecipazione di Stefano Flore, Carmela Arghittu, Il “club di Jane Austen” di Villacidro

17:30 – Piazza Tola – CPU: Convivio Poetico Universale

Reading poetico-musicale collettivo con tutti gli ospiti del Festival

Con Beppe Costa, Stefania Battistella, Marco Cinque, Andrea Garbin, Franca Masu, Vincenzo Mura, Giuseppe Boy, Valbona Iacova, Valeria Raimondi, Anna Belozorovitch, Iago, Daniela Dante, Joan Elies Adell Pitarch, Iban Leon Llop, Antoni Arca, Andrea Doro, Frankie Fancello, Luca Imperio, Viorel Boldis, Antonino Caponnetto, Stefano Flore, Carmela Arghittu. Perdra Tzilla (Pierina Cilla) con l’anteprima del progetto editoriale: SA POESIA DE SAS FèMINAS DAE SU 700 A SOS ANNOS CHIMBANTA DE SU 900.

In collaborazione con vinerie, birrerie e locali della piazza

19:00 – Balcone Biblioteca Piazza Tola – Preludio d’Amore – Sorprese poetiche

In caso di maltempo il CPU si terrà all’interno della Biblioteca Comunale

21:00 – Vecchio Mulino – “A un passo da Sligo”: Concerto poetico ispirato alle opere di W.B.Yeats

Con RITA CASIDDU, SALVATORE DELOGU, voce MoRePoSt. Una produzione POP

Ingresso spettacolo 8€ / spettacolo+cena 16€ – Per prenotare: 339 3407008 o 079 4920324

Sabato 24 ottobre

10:30 – Teatro Civico – Premiazione del PLICS: Premio Letterario Internazionale Città di Sassari, VIII edizione. Con poeti e artisti internazionali, la giuria del PLICS, la giuria scuole

Voci narranti STEFANO COSSU, ALESSANDRO GALLI, CARLO VALLE. Interventi musicali di LUCA IMPERIO

18:00 – Centro Storico – L’ArmataDiVersi: performance artistica di poesia in movimento. Stupore ed Emozione per le vie della città vecchia. Protagonisti gli studenti del Liceo Segni di Ozieri

18:30 – Teatro Civico – Estratto del DocuFilm sulla poesia estemporanea: Incontro con Michele Mossa

19:00 – Teatro Civico – GiPoP: Gara d’improvvisazioni Poetiche Popolari

Sfida tra Mc’S e performers. Il pubblico sceglie le parole, gli artisti improvvisano. Nessun “vincitore”, vince la poesia.

Tradizione e modernità, nessuna imitazione di “cose americane”

Con GABRIELE GANGA, GIOCCA, SPARRA, FRANKYE FANCELLO, ANDREA DORO, GIUSEPPE BOY, VIOREL BOLDIS e altri. FreeStyle, musica, bit

21:00 – Teatro Civico – “The Arcanes & Heart Muscle” – Poesia, per tutta la Vita. Con JACK HIRSCHMAN e AGNETA FALK. Il più grande poeta americano vivente e la poetessa dei diritti umani

Ingresso 10€ (ingresso unico per la serata)

Domenica 25 ottobre – CAGLIARI

21:00 – La BaraccaRossa – “The Arcanes & Heart Muscle” – Poesia, da tutta la Vita. Con JACK HIRSCHMAN e AGNETA FALK. Il più grande poeta americano vivente e la poetessa dei diritti umani

Con la partecipazione di Marco Cinque e altri poeti del festival

Gemellaggio con il Marina Cafe Noir, in collaborazione con La BaraccaRossa, Chourmo, Bel&Zebù

Attive anche quest’anno le nostre idee originali, nate 5 anni fa (che tutti ci copiano):

ADOTTAunPOETA: Chiunque può ospitare un poeta a casa sua per una o più notti, col privilegio di “adottare” un artista che gli regalerà versi, passione per la poesia e stupore. Per info 340 8456466                                 

PoetaAccreditato: decine di artisti da tutta Italia hanno chiesto di partecipare al festival. Li accogliamo

Info generali: eventi@ottobreinpoesia.it                                  340 8456466                                  sito internet: www.ottobreinpoesia.it

Coordinamento scuole: Anna Maria Canneddu, Cristina Dessanti (Canopoleno Sassari) – Antonello Sanna (Liceo Artistico Figari Sassari) – Marcella Fiori, Caterina Ortu (Liceo Scientifico-Linguistico M.PAGLIETTI Porto Torres) – Maria Crosa, Cristina Calaresu, Angela Dettori (Liceo SEGNI Ozieri)

Coordinamento eventi Tissi: Claudia Solinas
Racconto d’Immagini: Marco Ceraglia
Riprese video e docufestival: Alessandro Galli, Giovanni Soletta
Segreteria e relazioni esterne: segreteria@ottobreinpoesia.it
Accoglienza e gestione ospiti: Barbara Demontis
Visual e supporto palco: Francesca Demontis
Supervisione tecnica e logistica: Giovanni Becciu
Service audio-video-luci: Tony Grandi
Ufficio Stampa e Comunicazione: PoP e Stefania Battistella
Immagine simbolo della grafica 2015: Quadro di Rita Onida
Grafica: Comunica di Massimo Pintus

Patrocini e Partner OTTOBREinPOESIA 2015

Organizzazione: POP – PLICS – MoRePoSt
Patrocinio e contributo: Comune di Sassari (Assessorato alle Culture) – Formula Ambiente – Ambiente Italia – Comune di Tissi
Patrocinio Speciale: Presidenza della Repubblica – Commissione Nazionale Unesco – Presidenza del Consiglio Regionale
Con la collaborazione di: Biblioteca Comunale Sassari – Vecchio Mulino – Associazione Mossa – Club di Jane Austen (Villacidro) – Associazione X – Associazione Culturale Pellicano (Roma) – 110&Lode – Efacis – CultureIreland – Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali – Fondazione Banco di Sardegna –  La Compagnia Densa – Liceo Segni (Ozieri) – Liceo Paglietti (P.Torres) – Canopoleno (Sassari) – Liceo Artistico (Sassari) – Istituto Tecnico Industriale (Sassari) – Chourmo e MarinaCafeNoir (Cagliari) – La Baracca Rossa (Cagliari) – Casa della Poesia (Salerno), DuoArcoAma – Cooperativa Agricola tissese – Associazione ParoleInCircolo – Vineria Tola – Birreria BNO

Bio Ospiti

Christine de Luca, nata Pearson, è uno dei poeti contemporanei più importanti in Scozia, la prima “Poetessa Laureata” della Scozia (prestigiosa onorificenza del paesi anglosassoni). Il suo lavoro è apparso in riviste di tutto il mondo e lei ha letto in molti festival letterari, sia nel Regno Unito e all’estero. È cresciuta a Waas (Mura) in Shetland, la figlia del preside della scuola Happyhansel, Sandy Pearson. Dopo aver studiato a Edimburgo, De Luca ha lavorato nel campo dell’istruzione per molti anni. Ora vive a Edimburgo. Nel 1996 ha vinto il Premio Letterario Shetland con la sua prima raccolta di poesie ‘Voes e suoni’. Nel 1999 la sua seconda collezione ‘Wast Wi Da Valchirie’ ha vinto anche il premio Shetland. Una terza raccolta, ‘Pianura Song’, è stato lanciato in Shetland e Edimburgo nel 2002. Esso è accompagnato da un CD delle poesie lette dall’autore. Queste tre collezioni sono stati pubblicati da La Biblioteca Shetland.

Francesca Romana Paci, ha insegnato in varie università italiane e straniere, ed è attualmente professore di Letteratura Inglese e Letterature dei Paesi di Lingua Inglese presso l’Università Amedeo Avogadro del Piemonte Orientale. Ha scritto su James Joyce e su numerosi romanzieri anglofoni del Novecento. Si è particolarmente interessata nei suoi lavori al Romanticismo inglese, e ha tradotto Coleridge, Shelley, Moore, Mangan, e altri. Ha scritto e tradotto ampiamente anche entro il panorama della poesia contemporanea anglofona. Il suo penultimo lavoro è Quello che la luce insegna, edizione integrale italiana della poesia di A. Michaels, mentre l’ultimo è dedicato al romanzo di Yvonne Vera Il fuoco e la farfalla.

Agneta Falk è una poetessa ed artista anglo-svedese. Completati gli studi di letteratura e teatro in Svezia, si trasferisce in Gran Bretagna negli anni ’60 dove lavora come insegnante di scrittura creativa. Negli anni ’90 è co-direttore del Word Hoard ed organizza numerosi eventi culturali per la diffusione della poesia, guida un gruppo di donne scrittrici e lavora in centri di recupero per persone affette da handicaps mentali. Una borsa di studio dell’associazione Yorkshire Arts le viene conferita per la pubblicazione del suo primo libro di poesie in inglese Here by Choice (1980). Nel 1996 con Judi Benson diventa coeditrice di The Long Pale Corridor, un’antologia di poesie elegiache. Si distingue per la sua strenua lotta contro il traffico di esseri umani, lotta che diventa anche il tema di alcune sue produzioni poetiche. Sposata con il poeta statunitense, Jack Hirschman vive attualmente a San Francisco, dove è Decano di Arte presso la Free University of San Francisco e qui continua la sua produzione artistica e poetica.

Jack Hirschman, è stato professore di inglese alla UCLA di Los Angeles dal 1961. Nel 1966 fu licenziato perché promotore di una serie di proteste e manifestazioni contro la guerra in Vietnam, attività definite “contro lo Stato”. Una di queste fu l’attribuire la “A”, ossia il massimo dei voti, a tutti gli studenti destinati all’arruolamento per aiutarli a sfuggire alla guerra. Nel 1954 sposò una compagna di classe del City College, Ruth Epstein, dalla quale ebbe due figli, David nel 1956 e Celia nel 1958. Da lei divorziò nel 1974. Fu molto vicino alla Beat Generation, amico di Allen Ginsberg, Gregory Corso, Bob Kaufman, Martin Matz e di tutti gli altri poeti beat. Da essi prese le distanze, tuttavia, definendo la loro una “rivoluzione borghese”, fatta di droghe e di misticismo orientale. Più vicino politicamente e culturalmente, invece, ai movimenti radicali afroamericani, come il Black Panther Party ed a poeti come Amiri Baraka. Nel 1980 aderì al Communist Labor Party, divenendo un “attivista culturale” collaborando con un gruppo di “poeti attivisti”. Tra questi: Sarah Menefee, Michael Warr, Luis Rodriguez, Kimiko Hahn e Bruno Gullì. Il gruppo si sciolse nel 1992. Lo scrittore è sposato con la poetessa anglo-svedese Agneta Falk.

Mary Morrissy è scrittrice e docente di scrittura creativa presso University College Cork, Trinity College Dublin e University of Iowa. Nata a Dublino, ha lavorato per circa trent’anni come corrispondente per i quotidiani irlandesi The Irish Press, The Irish Times and The Irish Examiner, e ancora oggi collabora con l’irish Times , per il quale scrive recensioni. L’esordio editoriale risale al 1993, anno in cui pubblica la raccolta di racconti intitolata A Lazy Eye (1993), cui seguono tre romanzi, Mother of Pearl (1995), The Pretender (2000) e The Rising of Bella Casey (2013), quest’ultimo è un romanzo storico ambientato a Dublino negli anni dopo l’Insurrezione di Pasqua del 1916. In occasione del centenario della pubblicazione di Dubliners di James Joyce ha adattato il racconto An Encounter, pubblicato anche in traduzione italiana (Minimumfax, 2014). Ha ricevuto diversi premi letterari e menzioni speciali tra cui il prestigioso Hennessy Award for short fiction (1984), allo US Lannan Literary Foundation Award (1995). In occasione del Festival Ottobre in Poesia, Mary Morrissy leggerà in anteprima alcuni brani inediti tratti da Prosperity Drive, la sua seconda raccolta di racconti (pubblicazione prevista per febbraio 2016)

Beppe Costa, (Catania, 1941) Editore, poeta, scrittore, libraio, promotore culturale. Autore di 20 volumi fra poesia, teatro e narrativa, fra i premi più importanti l’Alfonso Gatto con Impaginato per affetto (1990). Ha collaborato con varie testate: RaiUno radio, Giornale del Sud, I Siciliani, Giornale di Sicilia, Reporter. Nel 1976 fonda la casa editrice Pellicanolibri. Riesce a fare applicare per la prima volta la Legge Bacchelli (1985, in favore di Anna Maria Ortese). Negli ultimi anni sperimenta in giro per l’Italia, una sorta di videopoesia in musica, da cui trae un cd (Anche ora che la luna) che nel 2010 diventa un omonimo libro. Nel 2013 esce per la Volo Press “Rosso, poesie d’amore e di rivolta” e nel 2014 “La terra (non è) il cielo! Ospite per la poesia italiana nelle ultime tre edizioni al Nisan, Festival Internazionale. Nell’ultima edizione viene pubblicata e distribuita una antologia di versi in lingua ebraica, araba e inglese. Più volte premiato alla Carriera

Stefania Battistella, nasce nel 1989 in provincia di Treviso. Ha pubblicato “briciole di pensieri e di velluto”, (AltroMondo editore, 2010). Nel 2011 si trasferisce a Roma e nello stesso anno partecipa come ospite al Festival Internazionale Letterario Città di Sassari -Ottobre in Poesia-, con Jack Hirschman, Paul Polansky, Beppe Costa e altri, dove esegue dei reading poetici alla libreria Messaggerie Sarde e ai giardini pubblici. Nello stesso anno, alcune sue poesie vengono pubblicate in “Acqua privata? No grazie!”, raccolta antologica di poesie e fotografie di autori nazionali e internazionali contro la privatizzazione dell’acqua e in difesa di un bene primario, a cura di Marco Cinque. Nel 2012, 2013 e 2014 partecipa al tredicesimo “Nisan Festival”, che si svolge annualmente in Galilea, appuntamento in cui vengono invitati numerosi poeti da tutto il mondo. Nello stesso anno prende parte al festival poetico internazionale “Palabra en el Mundo. È presente nel numero di luglio 2012 nella rivista Reti di Dedalus. Sua ultima pubblicazione “L’amore m’ha fatto fragile”, Thauma Edizioni 2012. Nel dicembre 2012 vince il Premio Internazionale Città di Ostia per la Poesia. Nel 2013 diventa l’ottava poetessa per l’8 marzo (Anzio VI ed.)

Andrea Garbin, ha pubblicato le raccolte di poesie Il senso della musa (2007) e Lattice (2009), e racconti sulle antologie Per natale non esco (2008) e Il rumore degli occhi (2009), “Viaggio di un guerriero senz’arme” (2012), “Croce del Sud” (2013). Dirige gli incontri letterari presso il Caffè Galeter di Montichiari (BS) dove ha presentato e si è esibito con numerosi poeti, tra gli altri Elisa Biagini, Jack Hirschman, Paul Polansky, Mark Lipman, Agneta Falk, Neeli Cherkowski, Antonieta Villamil, Alexandra Petrova, Dave Lordan. Ha fondato il “Movimento dal sottosuolo”. Curatore, per la regione lombardia, della collana poetica itinerante di Thauma Edizioni. Nel giugno 2011 è tradotto da Dave Lordan per l’antologia “Poethree – new italian voices” presentato con una tournè in Irlanda. Ha pubblicato “Border Songs” (Canti di Confine) per i tipi di C.C.Marimbo, Berkley, negli U .S.A. – versione bilingue curata e tradotta da Jack Hirschman. Tiene una rubrica di poesia sul mensile Corriere del Garda.

Valeria Raimondi, (Brescia), nel 2009 contribuisce alla costituzione del Movimento dal Sottosuolo di Montichiari, un collettivo di poeti e artisti, oggi Associazione Culturale. Organizza reading e microfoni aperti, collabora con associazioni e movimenti impegnati su tematiche dell’ interculturalità, della libera espressione, dei diritti e dell’ambiente. Nel 2013 realizza SCONFINA(te)MENTI, festival artistico internazionalista, in collaborazione con Circoli Arci bresciani e Movimento dal Sottosuolo, per un gemellaggio culturale con artisti e poeti Serbi. Nell’ottobre dello stesso anno è ospite dello Studentski Kulturni Centar di Kragujevac, Serbia. Nel marzo 2013 con il collettivo Donne A(t)traverso, propone il recital narrativo-teatrale “Catturate nelle trame, liberate dalle reti”. Sue poesie appaiono all’interno di antologie poetiche del movimento mondiale “One Thousand poets for change” tra cui “Sotto il cielo di Lampedusa” (2014) e “One Thousand poets for change” (Albeggi, 2013). Nel 2011 pubblica la sua prima silloge poetica IO NO (Ex-io) (Thauma), che nel 2015 viene ristampato da Pellicano.  A giugno 2014 è prima classificata al Premio Letterario Eros & Kairòs-Festival internazionale di Poesia al femminile con una silloge in corso di pubblicazione per FusibiliaLibri.

Marco Cinque, (Roma ‘57) scrive, fotografa, suona, recita, pubblica saggi, raccolte poetiche, articoli. Attraverso i linguaggi dell’arte veicola tematiche sociali e ambientali, privilegiando nei suoi progetti multimediali le scuole. Ha lavorato nell’area del disagio giovanile, in progetti di formazione (AISE-ENAIP), finanziati dalla regione Lazio e dalla Comunità Europea. Ha promosso la campagna nazionale Adotta un condannato: adozioni epistolari di prigionieri detenuti nei bracci della morte statunitensi. Ha collaborato con musicisti come Maurizio Carbone, Massimo Mollo, Martin O´Loughlin, Marcos Vinicius, Marzouk Mejri; attori come Tecla Silvestrini, Luigi Marangoni, Lorenzo Acquaviva, Stefano Lucarelli; poeti come Jack Hirschman, Lance Henson, Carter Revard, Hawad Mahmoudan, Carmen Yanez, Alberto Masala, Samih Al-Qasim, H.S. Shivaprakash. Ha pubblicato più di 20 libri ed è stato tradotto in inglese, spagnolo e tedesco. Attualmente lavora presso l’archivio de Il Manifesto e collabora con la redazione scrivendo articoli e recensioni sui temi dei diritti umani e sulla discriminazione delle minoranze etniche.

Antonino Caponnetto è nato nel 1950 a Catania dove ha vissuto, salvo una breve pausa romana, fino al 1980. Dal 1981 vive a Mantova. Per l’Editore Campanotto ha pubblicato i due libri di poesie Forme del mutamento (1998) e La colpa del re (2002). Per le Edizioni Kolibris ha pubblicato la raccolta di versi Miti per l’uomo solo (2009). Suoi testi poetici sono stati radiotrasmessi e altri sono apparsi su rivista. Presso le Edizioni del Trito&Ritrito sono inoltre apparse quattro plaquettes: A che serve? (2001), Le chiare strade (2002), Contromovenze (2003) e Petits cahiers pour la douleur du pauvre (2005). Per la rivista Zeta News, dal 2002 al 2006, ha curato insieme a G. Sammito l’inserto Atti Barbari. Ha promosso e curato iniziative sulla poesia e, in particolare, sulla scrittura poetica.
È presente in rete dal marzo 2012 con il blog Caponnetto-Poesiaperta: caponnetto-poesiaperta.blogspot.it. Ha appena pubblicato con Pellicano la raccolta Agonie della luce.

Giuseppe Boy, (Cagliari, 1959). Attore, regista e poeta-performer, direttore artistico dell’associazione culturale L’Eptacordio. Allievo e collaboratore del Teatro Laboratorio “Institutet för scenkonst” di Goteborg (Svezia), collaboratore dell’associazione Pensamentus nella organizzazione del festival delle culture migranti ETHNICUS. Dal 2009 porta nelle case di tutta Italia lo spettacolo “Poesie sparse” Ha collaborato, sia come attore che come regista, con alcune fra le più importanti compagnie sarde. Nel corso della sua ricerca sulla poesia ha portato, in teatro, oltre alle sue opere, quelle di Emanuel Carnevali, Pier Paolo Pasolini e Giuseppe Ungaretti. Ha recitato in diversi film e cortometraggi, fra cui Il figlio di Bakunin di Gianfranco Cabiddu e I frutti sperati di Ezio Maisto. Ha prodotto, anche in collaborazione con diversi musicisti, recital-concerti, la cui principale caratteristica è la contaminazione delle poesie con le canzoni, sperimentando una forma di recitazione sempre al confine col canto. Dopo aver fatto parte del gruppo musicale Amalgàma, attualmente è uno dei componenti dei 5 elementi, con cui, oltre a interpretare poesie, canta e suona la chitarra. Ha collaborato con musicisti come Rocco de Rosa, Canio Loguercio, Luca de Nuzzo e il gruppo Acustimantico, con artisti come Licio Esposito, con cui ha realizzato il cortometraggio Addivanati (2013), Gisella Congia e con poeti, come Lidia Riviello, Cony Ray e altri. Ha pubblicato, nel 2011, la raccolta “Autoritratto di un uomo palloso” e nel 2013 “Ho ancora tutta la vita da rimettere a posto” edita da Il Cenacolo di Ares. Svolge anche una intensa attività di pedagogia sull’uso scenico della parola poetica con il progetto “Laboratorio di lettura Jazz”.

Anna Belozorovitch, nata a Mosca e ha vissuto tra il Portogallo e l’Italia, dove risiede stabilmente dal 2004. Poesia:”Qualcosa mi attende”, LietoColle, 2013. “Essere pioggia”, Montecovello Editore, 2012. “Como seria bom ser chuva”, Corpos Editora, 2012. “Gioventù”, Centro Studi Tindari Patti, 2010. “L’Uomo alla Finestra” (romanzo poetico), Besa Editrice, 2007. “Anima Bambina”, Besa Editrice, 2005.

Valbona Jakova, (Tirana, 1953) pubblica le sue prime raccolte di poesie in albanese Enigmat e Pasmesnatës, e Kujt i takon kjo buzëqeshie e brishtë? Nel 1999 Escono le due traduzioni di Ungaretti Raccolta di 37 poesie (Mondadori) e di Neruda Venti poesie d’amore e una canzone disperata, (Accademia). L’opera incontra grande e le viene anche proposto di comporre un’antologia degli autori novecenteschi italiani. Nel 2000 Presenta a Tirana la traduzione del libro di Padre Livio Fanzaga Perché credo a Medjugorje?, (Sugarco). Collabora come coautrice per le scuole il testo bilingue Ti racconto il mio paese (Vannini). Vince il primo premio per la poesia al concorso “Immicreando (2003) e nel 2006 cura il testo bilingue di fiabe albanesi di Sokol Jakova: Donne, cacciatrici e perfidi imbroglioni per la Sinnos. Tantri altri premi e attività di traduttrice e, più recentemente, con Thauma l’antologia Nje vibrim dallgezues flatrash.

Iago, nome d’acqua Roberto Sannino, poeta. Nel 2006 vince il premio Fonopoli di Renato Zero, con la lirica “Il biancospino”, che da il titolo alla sua prima silloge edita. Seguono (editi da case editrici non a pagamento), Negativo a colori (2008), Delirium Tremens (2009), L’alibi perfetto (2010), (Concerto per carta e inchiostro) e (Fabian) 2011. Preferisce portare la poesia verso le persone, sceglie luoghi ed eventi popolari, nei quali scrive in presa diretta e regala fogli d’inchiostro ai convenuti. Tiene corsi di introduzione alla pratica poetica per circoli letterari, scuole e strutture comunali. Organizza eventi letterari, ultimo in ordine di tempo “Colosseo e altri luoghi” (presentazione del libro con inediti di Dario Bellezza. Di prossima pubblicazione “ La famiglia dello scalzo” opera in versi (Edizioni Seam).

Alessandro Galli, Romano, madre sarda. Scrittore, autore e regista teatrale, performer. Perché a dire “attore” son bravi tutti. Dice di se stesso che di lui è meglio parlino gli altri. Dice degli altri che non riuscirebbero mai a dire qualcosa su di lui. Quindi, in sostanza, se ne sa pochino. Per passione ha scelto di scrivere, per curiosità ha deciso di organizzare eventi. Per non morire di fame cerca anche di farsi pagare. Ma non è che ci riesca sempre… Calvo dalla nascita con una breve parentesi di tricoabbondanza tra i 4 e i vent’anni, ora è uno splendido portatore insano di divertimento. Dice. La verità è che il divertimento è il suo. A scrivere biografie come questa.

Viorel Boldis, nato a Oradea, nel nord ovest della Transilvania, in Romania. Vive e lavora in Italia dal 1995. Autore di racconti e poesie, ha vinto numerosi premi letterari, fra i quali: Culture a confronto Brescia 2000 e 2003; Premio Eks&Tra 2005; Penna Nera 2006; Sono partito dall’altra parte del mondo per incontrarti 2009; finalista Premio Tindari Patti 2009; Menzione particolare Premio Nosside 2009. Sue poesie sono state pubblicate in varie antologie e riviste. Ha pubblicato; Da solo nella fossa comune Gedit Edizioni 2006; Amir Sinnos 2009; Rap…sodie migranti Centro Studi Tindari Patti 2009. Partecipa a vari seminari sulla letteratura migrante.

Gabriele Mario Ganga in arte Gangalistics è nato a Sassari classe ’84 .
Sin da piccolo manifesta grande interesse e sensibilità per forme artistiche come la musica, la pittura. Ancora teenager si avvicina alla cultura hip hop locale. Si appassiona all’uso del giradischi affinando le tecniche dello scratching e partecipando a molti contest tra i quali ricordiamo in particolare l’handle with care dove si qualifica al secondo posto nella categoria scratch.
Nel 2005 comincia una fitta collaborazione con il duo rap sardo, Malos Cantores.
Ispirato da artisti trip hop degli anni 90, Ganga inizia a dedicarsi alle produzioni musicali che lo porteranno a comporre il suo primo album solista.
Il progetto Gangalistics diventa uno stato mentale una alchimia di stili, una ricerca minuziosa che mette insieme samples dalle tinte jazz,funk, beat trip hop, con l’aggiunta di ritmiche elettroniche che infondono a questo progetto. Il lavoro discografico è stato prodotto dalla factory indipendente Nootempo pubblicato nel novembre nel 2009.

Carlo Valle, attore, puro. Un vero animale da palcoscenico capace di straordinaria efficacia sia nei ruoli drammatici che nella commedia. Instancabile interprete di autori classici e contemporanei.

Salvatore Delogu, musicista, chitarrista di straordinario talento, maestro di chitarra classica. Un autentico poeta delle corde.

Rita Casiddu, cantante, tra le voci più intense e potenti della Sardegna. Artista eclettica, interprete di grande talento.

Joan-Elies Adell, (Vinaròs, 18 febbraio del 1968) è un poeta e filologo Valencia. Appartiene al gruppo di Unstoppable, antologia di volume Unstoppable (2004).

Franca Masu, (Alghero, 23 maggio) è una cantante italiana. Esponente della cultura e parlata catalana di Alghero in Sardegna, canta in catalano, ma anche in italiano, sardo, spagnolo e portoghese. Ha realizzato cinque CD e numerosi concerti in Italia e all’estero.